La storia del luogo

Cascina Bucolica e Villa Ratti

Cascina Bucolica fu costruita in gran parte nel 1877 e fa parte della “tenuta Colgiansesco” insieme alla famosa “Villa Ratti”, già evidenziata nelle mappe militari dell’epoca come punto di riferimento.

Durante gli scavi per la costruzione della Villa, oggi adibita a dimora privata, furono rinvenuti manufatti romani, esposti nel Comune di Alpignano.

La collina su cui sorge la tenuta costituisce l’ultima porzione della collina verdeggiante del paese, dove è ancora possibile ammirare animali selvatici come volpi, lepri, caprioli e tassi, nonché diverse varietà di uccelli rari.

La maestosa villa era l’antica residenza estiva dei Conti Pinelli e dove i mezzadri vivevano al loro servizio durante tutto l’anno.

Storicamente, le proprietà del Conte si estendevano ben oltre gli attuali confini. Infatti, la cascina ha sempre ospitato diversi braccianti stagionali durante i periodi di raccolta.

Quando i terreni e le proprietà sono stati abbandonati dai conti Pinelli, la Villa rimane disabitata, mentre la cascina viene utilizzata dal custode della proprietà.

Questa situazione rimane invariata fino agli anni novanta, quando l’intera proprietà fu acquistata da privati ​​che recuperarono la maestosa villa e parte della cascina, lasciandone una porzione a disposizione del custode.

Il completamento della residenza e la creazione del Bed and Breakfast sono avvenuti nel 2019.

Come contattarci

Telefono - watsapp - e-mail

Via Colgiansesco, 12, Alpignano (To)

328 756 6437

cascinabucolica@gmail.com